top of page

gio 14 apr

|

Museo Nesta

L'UOMO ARRABBIATO CON DIO - prima serata

"L'uomo arrabbiato con Dio" è un progetto composto da 21 atti unici tra loro non conseguenti. In questo primo trittico presenti i capitoli: Germogliare - studio sulla Libertà Solo una donna - studio sulla Dignità Occhi di bambola - studio sulla Purezza

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
L'UOMO ARRABBIATO CON DIO - prima serata
L'UOMO ARRABBIATO CON DIO - prima serata

Orario & Sede

14 apr 2022, 20:45

Museo Nesta, Via Maddalene, 50, 10154 Torino TO, Italia

Info sull'evento

L'UOMO ARRABBIATO CON DIO - midrashim contemporanei

Qual è il rapporto tra Dio e l'umanità? In quali e quanti modi è stato possibile fin dall'alba dei tempi costruire e decostruire se stessi, la società, la propria realtà confrontandosi con una (o più) entità soprannaturali. Quali sono gli aspetti di questo rapporto che entrano nella vita quotidiana? Da dove nascono etica, morale, spiritualità? E soprattutto quanto di tutto questo è legato al passato e quanto invece ha ancora valore e necessità nell'oggi e nella nostra previsione del domani? 

Da queste domande nasce "L'UOMO ARRABBIATO CON DIO", un progetto di ricerca teologica e teatrale che unisce in sè la potenza unica del monologo scenico e della scrittura del midrash ebraico, una forma di narrazione che parte dall'esegesi biblica per giungere a nuove forme e nuovi pubblici. 

Nato nel 2013, il progetto, scritto e diretto da Walter Revello, si compone di 18 monologhi e 3 spettacoli corali presentati in questa edizione per la prima volta nella loro completezza.

In questa prima serata, due donne diverse da loro, due forme di potenza indomita alla ricerca della propria verità. 

"Germogliare - studio sulla Libertà"

Maria, una ragazza pressochè adolescente, riceve l'inaspettata visita di quello che dice essere un angelo. Da lui riceve l'annuncio di una prossima gravidanza virginale e della conseguente nascita di quello che è definito il salvatore del mondo. Ma a lei è stato chiesto qualcosa di tutto ciò? Dove risiede la sua libertà? E, soprattutto, che cos'è la Libertà, in fondo?

In scena Manuela Marascio

"Occhi di bambola - studio sulla Purezza"

Entrare ad Auschwitz significava cancellare se stessi, attraverso i camini o nell'alienazione della prigionia. Quando i cancelli vennero aperti, una ragazza, consunta ed emaciata, venne incontro ai primi soldati sovietici, per accoglierli. E raccontare loro che lei è stata nei Sonderbauten, negli edifici speciali. Per questo si è salvata, per questo è rimasta pura. Forse.

In scena Federica Scafidi

Biglietti

  • Gratuito riservato ai soci

    0,00 €
    Vendita terminata

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page