top of page

sab 14 ott

|

EcoMuseo Nesta

Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta

Spettacolo inserito nella rassegna RADICI e NUVOLE: conoscere chi siamo per costruire chi saremo

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta
Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta

Orario & Sede

14 ott 2023, 20:45

EcoMuseo Nesta, Via S. Gaetano da Thiene, 6, 10154 Torino TO, Italia

Info sull'evento

IL BOLOGNA-PALERMO FERMA A USTICA

L'aereo Itavia 870, distrutto il 27 giugno sul Tirreno, raccontato alla luce di processi e sospetti

Attraverso i linguaggi del teatro di narrazione, Walter Revello ci accompagna alla scoperta della strage di Ustica, una vicenda da oltre 40 anni protagonista della storia italiana: con un approccio dinamico, non banale e carico di teatralità, saranno confrontati i fatti documentati con gli esiti processuali e le domande che non hanno ancora ricevuto risposta. 

Uno spettacolo che nasce, nel contesto di Radici e Nuvole, per riportare all'attenzione una vicenda che conserva troppe zone d'ombra.

SI RICHIEDE PUNTUALITA': l'evento inizierà alle ore 20.45 puntuali. 

In caso di ritardo, comunicarlo tempestivamente al numero 351.8150719.

In assenza di comunicazione, le prenotazioni rimaste insolute saranno annullate alle ore 20.45 e i posti messi a disposizione.

RADICI E NUVOLE. Conoscere chi siamo per costruire chi saremo

La costruzione di una cittadinanza attiva e consapevole passa, imprescindibilmente, dalla conoscenza del nostro passato e dalla progettazione di un futuro volto al miglioramento personale e collettivo. Partendo da questi presupposti nasce il progetto “Radici e Nuvole”, attraverso il quale Libere Gabbie vuole dare vita una rassegna di Teatro Civile.

Diretta da Walter Revello, presidente di Libere Gabbie, teatrante con oltre 25 anni di esperienza e storico contemporaneista, “Radici e Nuvole” parte da un attento studio dei rituali sociali e collettivi della nostra comunità, focalizzando l’attenzione su quegli eventi di storia e cronaca che hanno segnato lo sviluppo della percezione del se e del sé del popolo italiano.

Il progetto vuole così definire una costanza di ritualità aggregativa connessa alle tematiche civili, che presenti possibilità di crescita e confronto, con un’apertura a un dibattito costruttivo e partecipativo. La rassegna sarà articolata su differenti territori, rivolgendosi così a una pluralità di soggetti, ivi compresi gli studenti delle scuole secondarie.

Biglietti

  • Ingresso libero e gratuito

    L'ingresso all'evento è gratuito: è altresì gradita un'offerta.

    0,00 €
    Vendita terminata

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page