top of page

sab 06 lug

|

EcoMuseo Nesta

Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta

Spettacolo inserito nella rassegna RADICI e NUVOLE: conoscere chi siamo per costruire chi saremo

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta
Il Bologna-Palermo ferma a Ustica - EcoMuseo Nesta

Orario & Sede

06 lug 2024, 20:45

EcoMuseo Nesta, via Norberto Rosa 13 - Torino

Info sull'evento

IL BOLOGNA-PALERMO FERMA A USTICA

L'aereo Itavia 870, distrutto il 27 giugno sul Tirreno, raccontato alla luce di processi e sospetti

Attraverso i linguaggi del teatro di narrazione, Walter Revello ci accompagna alla scoperta della strage di Ustica, una vicenda da oltre 40 anni protagonista della storia italiana: con un approccio dinamico, non banale e carico di teatralità, saranno confrontati i fatti documentati con gli esiti processuali e le domande che non hanno ancora ricevuto risposta. 

Uno spettacolo che nasce, nel contesto di Radici e Nuvole, per riportare all'attenzione una vicenda che conserva troppe zone d'ombra.

SI RICHIEDE PUNTUALITA': l'evento inizierà alle ore 20.45 puntuali. Le porte saranno chiuse inderogabilmente alle 20.45 non permettendo ulteriori accessi. 

In caso di ritardo, comunicarlo tempestivamente al numero 351.8150719.

In assenza di comunicazione, le prenotazioni rimaste insolute saranno annullate alle ore 20.45 e i posti messi a disposizione.

RADICI E NUVOLE. Conoscere chi siamo per costruire chi saremo

La costruzione di una cittadinanza attiva e consapevole passa, imprescindibilmente, dalla conoscenza del nostro passato e dalla progettazione di un futuro volto al miglioramento personale e collettivo. Partendo da questi presupposti nasce il progetto “Radici e Nuvole”, attraverso il quale Libere Gabbie vuole dare vita una rassegna di Teatro Civile.

Diretta da Walter Revello, presidente di Libere Gabbie, teatrante con oltre 25 anni di esperienza e storico contemporaneista, “Radici e Nuvole” parte da un attento studio dei rituali sociali e collettivi della nostra comunità, focalizzando l’attenzione su quegli eventi di storia e cronaca che hanno segnato lo sviluppo della percezione del se e del sé del popolo italiano.

Il progetto vuole così definire una costanza di ritualità aggregativa connessa alle tematiche civili, che presenti possibilità di crescita e confronto, con un’apertura a un dibattito costruttivo e partecipativo. La rassegna sarà articolata su differenti territori, rivolgendosi così a una pluralità di soggetti, ivi compresi gli studenti delle scuole secondarie.

Biglietti

  • Ingresso libero e gratuito

    L'ingresso all'evento è gratuito: è altresì gradita un'offerta.

    0,00 €
    Vendita terminata

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page